Fragari 41

«La musica è l’elemento essenziale dell’educazione. Non può esservi civiltà senza la musica. La musica insegna a stare: a stare in compagnia e a stare da soli. La musica insegna a camminare, a muoversi, a non urtare la credenza con le pile di vasellame sopra nè a pestare i duroni della signora attempata che ci [...]

Inserito da Francesco Maria Paradiso il 12 maggio 2016 in Fragàri: movimenti sulla striscia di costa
Aggiungi un commento

Fragari 40

“Con le finestre sempre aperte dalla parte del divenire” Francesco Balilla Pratella, Testamento, Edizioni del Girasole 2012.

Inserito da Francesco Maria Paradiso il 18 ottobre 2015 in Fragàri: movimenti sulla striscia di costa
Aggiungi un commento

Fragari 39

“Oggi ogni ramo della scienza sembra ci voglia dimostrare che il mondo si regge su entità sottilisssime come i messaggi del DNA, gli impulsi dei neuroni, i quarks, i neutrini vaganti nello spazio dall’inizio dei tempi. Poi l’informatica. E’ vero che il software non potrebbe esercitare i poteri della sua leggerezza se non mediante la [...]

Inserito da Francesco Maria Paradiso il 18 settembre 2014 in Fragàri: movimenti sulla striscia di costa
Aggiungi un commento

Fragàri 38

“Il pregio di una improvvisazione sta nell’immediatezza e nella vivezza dell’ispirazione più che nel’elaborazione. Ovviamente la differenza tra una composizione scritta e una improvvisazione sta nel tempo che si impiega a realizzarla, il che è peraltro una questione relativa: così che in determinate circostanze favorevoli un’improvvisazione può essere elaborata nei particolari al pari di una [...]

Inserito da Francesco Maria Paradiso il 7 dicembre 2013 in Fragàri: movimenti sulla striscia di costa
Aggiungi un commento

Tag:,

Fragàri 37

“Improvisation is the basis of making music, and construction is the basis of composition. Improvisation happens at a given moment and is an unrepeatable process, while the essence of composition is to consider and choose certain sounds through repeating them several times, then writing down these chosen sounds for the permformers”. Peter Eotvos.

Inserito da Francesco Maria Paradiso il 5 ottobre 2013 in Fragàri: movimenti sulla striscia di costa
Aggiungi un commento

Fragàri 36

“Il teatro avviene ovunque tu sia e l’arte aiuta a convincerti che è così. Perciò l’ignoranza di cui parlo non è perdere la reazione sensoriale, al contrario. E’ una questione di quando: adesso. “Che salga o scenda”. Agisce in maniera tale che uno può “sentire attraverso” un brano musicale come può “vedere attraverso”. Echi, rotture, [...]

Inserito da Francesco Maria Paradiso il 5 gennaio 2013 in Fragàri: movimenti sulla striscia di costa
Aggiungi un commento

Tag:, ,

Fragàri 35

“In future it might therefore be better if we referred to ourselves as sonic designers or sonic engineers, rather than as composers, as the word composer has become to be strongly associated with the organisation of notes on paper.” Trevor Wishart, On Sonic Art, 1985

Inserito da Francesco Maria Paradiso il 28 dicembre 2012 in Fragàri: movimenti sulla striscia di costa
Aggiungi un commento

Fragàri 34

“An era of bad taste probably gathers to itself inferior matter from preceding periods. An indiscriminate rummaging in the past does not help to form a tradition.” Notes for performers by William Atheling with marginalia emitted by George Antheil, in Anteil and the Treatise on Harmonny by Ezra Pound, 1927

Inserito da Francesco Maria Paradiso il 17 giugno 2012 in Fragàri: movimenti sulla striscia di costa
Aggiungi un commento

Fragàri 33

Contemporanee resistenze ad una metamorfosi o solo tarantate? “[...] Qui cresce tra le spighe del grano e le foglie del tabacco la superstizione, il terrore l’ansia di una stregoneria possibile, domestica, i geni pagani della casa sembrano resistere ad una profonda metamorfosi tentata da una civiltà durante millenni” Salvatore Quasimodo in “La Taranta”, documentario di [...]

Inserito da Francesco Maria Paradiso il 13 maggio 2012 in Fragàri: movimenti sulla striscia di costa
Aggiungi un commento

Fragàri 32

“Questa catartica musicale ebbe nella Magna Graecia la sua patria elettiva, esercitando influenze importanti sullo stesso pensiero di Platone e di Aristotele. I pitagorici furono non solo teorici dell’efficacia risanatrice della musica, ma essi stessi catarti operanti. Pitagora praticava la musica risanarice, e così pure la praticavano i tarantini Archita, Aristosseno e Clinia. L’impiego catartico [...]

Inserito da Francesco Maria Paradiso il 15 aprile 2012 in Fragàri: movimenti sulla striscia di costa
Aggiungi un commento

Copyright © 2010-2018 Ondiola All rights reserved.